home Parrucche Lanza condizioni di vendita

Diritto di recesso

Lanza Srl accoglie integralmente ed applica le norme a protezione del consumatore contenute nel DECRETO LEGISLATIVO 21 febbraio 2014, n. 21 (in attuazione della Direttiva 2011/83/UE, recante modifiche delle direttive 93/13/CEE e 1999/44/CE, e che abroga le direttive 85/577 CEE e 97/7/CE), relativo alla protezione del consumatore nei contratti a distanza.

Un modo in più per essere sempre chiari, trasparenti, e vicini ai nostri clienti. Un modo in più per dimostrare che cordialità, correttezza e cortesia sono le parole d’ordine della nostra azienda.

In base a quanto previsto dal DECRETO LEGISLATIVO 21 febbraio 2014, n. 21 in attuazione della Direttiva 2011/83/UE, potrà esercitare il diritto di recesso secondo le seguenti modalità:

  • Entro quindici giorni lavorativi dal ricevimento della merce, senza alcuna penalità e senza necessità di specificare il motivo, ci invii una lettera raccomandata con avviso di ricevimento, indicando il suo desiderio di recedere dal contratto di compravendita a distanza.
  • Entro quindici giorni lavorativi dal ricevimento della merce, ce la restituisca nel suo imballo originale ed in perfette condizioni, senza deterioramenti o alterazioni. Ricordi che, come previsto dal Decreto Legislativo appena citato, le spese di spedizione per la restituzione della merce sono a suo carico.
  • Nel minor tempo possibile, e in ogni caso entro 14 giorni dalla data in cui verremo a conoscenza del suo desiderio di esercitare il diritto di recesso, ricevuto il suo reso, le restituiremo per intero la somma versata per l’acquisto della merce restituita.

Ovviamente può sempre chiedere anche un semplice cambio di modello, o di colore. In questo caso basta una semplice telefonata, ed una mail: troveremo di sicuro una soluzione che possa soddisfarla nel migliore dei modi.

In caso di richiesta di sostituzione, ricordi che, per l’Italia, la prima è gratuita, ovvero non chiederemo il pagamento di alcuna spesa di spedizione. Per eventuali successive sostituzioni dovremo chiedere il pagamento del contributo alle spese di spedizione, trasporto e consegna. Per gli altri paesi vale anche per la sostituzione lo stesso ammontare di spese sostenute per la prima spedizione.